La Scia è la Frau Blucher dei professionisti tecnici

Se rammentate il nome della pratica edilizia ai Tecnici, qualcuno reagirà come i cavalli nella scena del film Frankenstein Junior. Il motivo? La redazione di una pratica SCIA per interventi di trasformazione edilizia diviene sempre più complessa

Differenza penale tra SCIA e DIA

Dal 2011 la SCIA comporta una nuova responsabilità penale per i tecnici asseveranti in caso di falsa attestazione nelle pratiche edilizie, introducendo un ipotesi di reato più grave del falso vigente fino ad allora per le DIA.

Mancanza di tolleranze di costruzione – opinione di Carlo Pagliai

A livello nazionale esiste solo il margine del 2% per parziali difformità dal Permesso di costruire, mentre sul piano delle tolleranze di costruzione, meglio note agli operatori del settore come "tolleranze da cantiere", non esiste norma nazionale e l'argomento viene trattato a macchia di leopardo a livello regionale o regolamentato a livello comunale.

Agibilità nelle case in vendita

Nelle case in vendita il documento di Agibilità/Abitabilità è spesso ignorato; è una modalità errata in quanto elemento fondante la sua destinazione d'uso. Nessuna normativa ad oggi impone la sua acquisizione e citazione negli atti notarili di compravendita o trasferimento a qualsiasi titolo

L’Agibilità in deroga non è automatica nel Condono Edilizio

Nel Condono Edilizio il rilascio in deroga dell'Agibilità non è automatico e la deroga non riguarda i requisiti da disposizioni legislative. Sintetizziamo le motivazioni derivanti da un’importante sentenza della Corte Costituzionale n. 256 depositata nel 18 luglio 1996.

L’abuso edilizio da “confusione normativa”

Nei casi in cui la potestà legislativa regionale abbia ecceduto i propri limiti verso i quali consegue pronuncia di incostituzionalità, cosa accade sul piano penale per le opere realizzate in funzione di norme dichiarate incostituzionali a posteriori ?

Catasto: dal 1° Giugno pratiche solo online

Diventano un ricordo le code agli sportelli catastali, da oggi 1° Giugno 2015 il provvedimento dell'Agenzia dell'Entrate prot. 35112/2015 rende obbligatorio l'invio online per tutte le pratiche di accampionamento, variazione e frazionamento. Ciò vale per tutte le pratiche prodotte col Docfa e Pregeo.

PIT Toscana: pubblicazione sul BURT

La Regione Toscana ha pubblicato sul BURT del 20/05/2015 l'approvazione del PIT, indicando contestualmente l'impegno ad aggiornare le cartografie conseguenti alle osservazioni.

PIT Toscana e le prescrizioni per Eolico e Biomasse

Nella versione approvata del PIT emanata il 27 marzo 2015 vi sono due importanti allegati aggiuntivi inerenti la classificazione e individuazione delle aree non idonee alla realizzazione di impianti di produzione energia rinnovabile eolica e a biomasse.