PIT: Approvato il piano paesaggistico toscano

Nella seduta del Consiglio Regionale del 27 marzo 2015 si è concluso l'iter per l'approvazione definitiva del PIT, il Piano di Indirizzo Territoriale che in Toscana ha valenza paesaggistica, percorso avviatosi con l'adozione avvenuta lo scorso 2 luglio.

Ponti termici da pavimenti radianti

L'umidità lungo le pareti interne può essere causata da errore progettuale del pavimento radiante; tale problematica oltre a divenire fonte di degrado igienico sanitario è anche di complessa risoluzione.

Ricostruire in deroga alle distanze legali con L.R. n° 65/2014

La nuova legge urbanistica toscana L.R. 65/2014 si è spinta coraggiosamente anche in materia di Distanze legali. Il comma 1 dell'articolo, limitatamente ai casi disciplinati dai Piani Operativi (i futuri Reg. Urbanistici), consentirà alle ristrutturazioni "sostanziali" (quelle interessanti le sagome edilizie) e alle sostituzioni edilizie (quindi a tutte le casistiche di demolizione con ricostruzione), relative ad edifici legittimamente posti a distanze tra pareti finestrate e pareti di edifici antistanti inferiori a 10 metri, di mantenere una distanza inferiore ai dieci metri e a condizione di non ridurre quella preesistente.

Riflessioni critiche alla nuova L.R. 65/2014: la Commissione Edilizia

La nuova Legge urbanistica licenziata dalla Regione Toscana il 29 ottobre 2014 ha introdotto una norma specificativa sulla Commissione Edilizia, integrando quanto già statuito dalla L. 449/1997 e soprattutto, integrando un vuoto lasciato sia dall’esiguo Art. 4 comma 2 dell Testo Unico DPR 380/2001 sia dall’ex Art. 84 della ex L.R. 01/2005.

Riflessioni critiche sulla nuova Legge urbanistica toscana: Legittimazione e sanzioni

L'INNOVAZIONE. La nuova L.R. 65/2014 introduce due articoli, il 207 e 208 che dispongono le sanzioni per opere e interventi edilizi abusivi rispettivamente anteriori al 01 settembre 1967 e al 17 marzo 1985. Soprattutto il primo, il n° 207, somiglia vagamente all'Art. 48 della Legge regionale ligure n° 16/2008, che si riporta nelle note [2], precisando che quest'ultima era fondata su presupposti diversi quali l'esistenza dell'Abitabilità/Agibilità.

Consulenza e Formazione

Carlo Pagliai, empolese classe 1977, svolge la libera professione di Ingegnere civile e Urbanista. Dal 1999 lavora prettamente per committenza privata svolgendo incarichi e consulenze specialistiche in materia di Edilizia privata, Diritto urbanistico e Pianificazione territoriale.