Toscana: recepito Decreto ‘Scia 2’ nella LR 65/2014

Pubblicata la LR 50/2017 che adegua la legge urbanistica toscana ai decreti legislativi 126/2016, 127/2016 e 222/2016.

Cerreto Guidi(Fi)- Ph. Carlo Pagliai


Carlo Pagliai  Ingegnere e urbanista
Urban Planning, building and real estate consultant
Blogger, YouTuber and digital communicator

logo twitter     Linkedin    Facebook    


Il Consiglio regionale Toscana in data 30 agosto ha approvato l’adeguamento normativo della LR 65/2014, recependo quindi le modifiche introdotte nell’ordinamento nazionale oltre il termine del 30 giugno 2017; il testo delle modifiche è inserito con LR 50/2017 pubblicata sul BURT n. 37 del 15/09/2017.

SCARICA gratis/ Download:

 

Non essendo indicato un termine di entrata in vigore, ai sensi dello Statuto regionale toscano entra in vigore il quindicesimo giorno successivo alla pubblicazione (30 settembre 2017).

Principali novità.

  • recepite procedure amministrative edilizie semplificate per SCIA, CILA ed Edilizia libera come da Decreto Scia 2;
  • elevato a 1000 € l’importo minimo di ogni sanzione pecuniaria e oblazione per tutte le istanze di sanatoria;
  • recepita anche la nuova definizione di Restauro e risanamento conservativo che ammette anche il mutamento delle destinazioni d’uso purché con tali elementi compatibili, nonché conformi a quelle previste dallo strumento urbanistico generale e dai relativi piani attuativi;
  • SCIA obbligatoria in presenza di opere strutturali, soprattutto per manutenzione straordinaria, restauro/risanamento conservativo, ristrutturazione edilizia;
  • recepito il nuovo regime dell’attestazione di Agibilità;
  • invariata la differenziazione tra Ristrutturazione edilizia conservativa (SCIA) e ricostruttiva (PdC);
  • confermato il regime delle opere edilizie prive di rilevanza;
  • Passa da due a tre anni il termine per conclusione del procedimento globale del piano strutturale, del piano strutturale intercomunale e del piano operativo;
  • attività edilizia limitata nei Comuni che ancora non si siano dotati di nuovo piano strutturale e regolamento urbanistico/piano operativo;
  • parere commissione comunale paesaggio solo per autorizzazione paesaggistica ordinaria, esentata la procedura autorizzativa semplificata;

Se vuoi essere aggiornato sulle prossime analisi della nuova versione LR 65/2014 e ottenere il testo coordinato, continua a seguire il blog iscrivendoti nella newsletter (clicca qui).

Presto anche il corso oniline della nuova LR 65/2014 col recepimento del Decreto ‘Scia 2’.

 

Se ti è piaciuto l’articolo, ricevi i contenuti riservati iscrivendoti alla newsletter:

PER CONSULENZE   COMMENTA

Altri articoli

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Vuoi iscriviti in newsletter?