Ordine di demolizione non viene escluso dalla compravendita immobiliare

La compravendita dell’immobile può contenere alcune incognite, sopratutto quando su di esso gravano illeciti e abusi edilizi compiuti dal precedente proprietario.

Carlo Pagliai
Ingegnere  urbanista
autore di “Ante ’67 

Affrontiamo casi in cui vi siano illeciti e abusi edilizi sull’immobile e che siano avvenuti già passaggi di proprietà.

Inoltre è necessario distinguere tra due situazioni possibili in base agli illeciti/abusi:

  • già noti alla Pubblica Amministrazione (es. condono edilizio ancora pendente);
  • ancora non accertati;

Il regime sanzionatorio e repressivo degli illeciti vale a prescindere dalle suddette casistiche: l’attuale disciplina e ordinamento non prevedono distinzioni o agevolazioni.

[ABUSI EDILIZI E ORDINE DEMOLIZIONE]

Per la normativa lo scopo prevalente è punire i responsabili/proprietari e ripristinare lo stato legittimo dei luoghi. Infatti lo scopo è di garantire e tutelare un ordinato assetto del territorio. Ma sopratutto, il rispetto della pianificazione e disciplina comunale in materia.

continua a leggere in Area riservata

accedi o iscriviti gratis

Un anno di accesso gratuito ai contenuti speciali