Ritengo inutile perdere tempo per spostare di tre mesi il termine, praticamente a fine anno.

Leggo su vari portali che il Governo avrebbe inserito in agenda la proroga del termine del 30 giugno 2022 per interventi Superbonus sulle unifamiliari, quello dello stato avanzamento lavori al 30% quale condizione per accedere alle detrazioni per le spese sostenute entro il 31 dicembre 2022. (vedi art. 119 c.8-bis DL 34/2020, inserito con L. 234/2021).

Il rispetto della condizione del SAL 30%, oltre a non avere un perimetro applicativo ben preciso, si è rivelata da subito una ulteriore difficoltà per Tecnici, imprese e attori del settore. Significa produrre computi metrici estimativi di interventi complessi, compararli e verificarli coi vari prezziari (a breve anche col Decreto M.I.T.E), e delineare praticamente l’importo finale dell’intervento.

Infatti nel momento in cui si assevera (con tutte le enorme responsabilità aggiunte dai recenti decreti) il SAL 30%, si è automaticamente indicato il 100%, cioè anche l’importo finale, che a rigor di logica non potrebbe aumentare, pena riduzione del rapporto 30%. Ergo si potrebbero porre problemi in tal senso di fronte a varianti con extracosti rispetto al capitolato iniziale.

Detto questo, ben venga comunque la discussione della proroga del SAL 30% per le tipologie edilizia unifamiliari (e unità con accesso autonomo e funzionalmente indipendenti, qualora gli interventi siano disgiunti da quelli compiuti su parti comuni).

Ho letto tra le varie ipotesi sul tavolo, di un possibile rinvio del SAL 30% dal giugno 2020 a ottobre 2022. Tuttavia saremmo praticamente già a fine anno, e tanto varrebbe togliere direttamente la condizione del SAL 30% alle Unifamiliari e villette.

Inoltre ci sarebbe il vantaggio di togliere un ulteriore passaggio burocratico per entrambe le parti (cittadino ed enti pubblici). Se il legislatore avesse un briciolo di onestà intellettuale e voglia di semplificare, dovrebbe toglierlo subito, invece di perdere tempo a fare la solita proroghina all’ultimo minuto.

CARLO PAGLIAI, Ingegnere urbanista, esperto in materia di conformità urbanistica negli atti notarili e commerciabilità degli immobili

CONTATTINEWSLETTERVIDEO

Articoli recenti

Questo articolo ha 0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *