Destinazione d’uso e Categoria catastale, due binari separati

Spesso confuse e scambiate tra loro dalla committenza, in verità sono due definizioni distinte

binaritratto ferroviario, costa livornese – foto di C. Pagliai


Carlo Pagliai  Ingegnere e urbanista
Urban Planning, building and real estate consultant
Blogger, YouTuber and digital communicator

logo twitter   Linkedin   Facebook    


Nell’immaginario collettivo si fa spesso riferimento alle categorie catastali per individuare la destinazione d’uso ufficiale di un immobile, ed è sbagliato.

Troppe volte si assiste a situazione in cui il proprietario promuove in vendita l’immobile facendo riferimento ai soli dati catastali, dimenticandosi che invece la destinazione d’uso ufficiale è quella derivante dalle pratiche edilizie.

La destinazione d’uso ufficiale, quella che intendiamo come legittimamente abilitata tramite permessi e pratiche, si può desumere da un solo documento altrettanto ufficiale: l’Agibilità/Abitabilità.
Sempre che esista, vorrei aggiungere.

TESTO INTEGRALE DISPONIBILE PER ISCRITTI A NEWSLETTER riceverai il post entro 24 ore.


RICHIEDI CONSULENZA                          ISCRIVIMI ALLA NEWSLETTER

Altri articoli

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Vuoi iscriviti in newsletter?