Annunci immobiliari senza APE: due motivi per evitare un classico errore nelle compravendite

Troppo spesso nelle case in vendita risultano mancanti classe e indice di prestazione energetica


Carlo Pagliai  Ingegnere e urbanista
Urban Planning, building and real estate consultant
Blogger, YouTuber and digital communicator

logo twitter   Linkedin   Facebook    youtube


Casistica abbastanza ricorrente per la quale esistono seri rischi per il venditore dell’immobile.

Leggi testo integrale video

Versione testo integrale del video: 

Quante volte avete letto negli annunci immobiliari “Ape in corso e produzione”? 

Si tratta di annunci immobiliari un po’ zoppicanti per diversi aspetti.

Il primo, il più importante: esiste un preciso obbligo di legge di inserire negli annunci classe e indice di prestazione energetica, obbligo posto a carico dei responsabili degli annunci, quindi privati e anche le agenzie. Obbligo che in caso di omissione comporta la sanzione variabile da 500 a tremila euro.

Il secondo aspetto, non meno importante, il potenziale cliente acquirente interessato all’acquisto di un immobile: non vedendo questi dati, non è in condizione di poter fare una corretta valutazione comparativa tra immobili simili, per cui si è orientato.

In particolare non è in grado neppure se, qualora voglia fare una ristrutturazione o una riqualificazione da un punto di vista impiantistico ed energetica, non è in grado di poter fare una proiezione, una stima di quanto sarà necessario in termini di costi e benefici che possono derivare.

Soprattutto non è in grado neppure di sapere se e in quali termini ha diritto di ottenere le eventuali agevolazioni e detrazioni fiscali, da questo punto di vista e quindi di poter impostare anche da un punto di vista economico e finanziario l’operazione.

Il consiglio che voglio condividere con te è quello di far inserire, sempre negli annunci immobiliari questi dati; essi possono essere ottenuti soltanto facendo produrre, depositare una APE da professionisti tecnici abilitati.

e soprattutto evitate quelli che si trovano online a poche lire, perché una produzione di questo documento con dati sbagliati, senza fare sopralluogo, senza verificare le caratteristiche impiantistiche e di isolamento termico dell’edificio può comportare anche il rischio di vedersi una richiesta risarcimento danni dal compratore o dal potenziale acquirente, perché magari è stato anche firmato un preliminare quindi vendita.

E quindi si va sempre a incidere sulle aspettative dell’acquirente.

Se ti è piaciuto questo video lo puoi condividere, oppure fammi sapere cosa pensi con un commento.

Un saluto da carlo pagliai, e ci diamo appuntamento ai prossimi video, a presto.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *