Mancano pochi giorni alla pubblicazione del decreto che aggiorna la norma sull’Attestato di Prestazione energetica (APE) che entrerà in vigore il 1° luglio 2015, che sostituiranno buona parte di quanto statuito col DM 26 giugno 2009.

Le novità in sintesi saranno:

unificazione metodo di calcolo su tutto il territorio nazionale;

– l’Indice di prestazione energetica globale, calcolato in funzione dell’energia primaria (non rinnovabile) e rinnovabile, determinerà la nuova classificazione energetica che passa da sette a dieci classi, passando dalla nuova migliore A4 alla peggiore G.

– confermata validità 10 anni dell’APE;

– obbligo di individuare gli interventi migliorativi energetici e i relativi costi, distinguendo le ristrutturazioni sostanziali dagli interventi di riqualificazione energetica;

– il decreto imporrà l’obbligo di svolgimento di almeno un sopralluogo presso gli immobili oggetto di certificazione;

– istituzione del sistema informativo nazionale SIAPE per la raccolta dati relativi alle APE;

– approvazione schema tipo per annunci commerciali di immobili, uniformando e selezionando i dati energetici da inserire negli annunci;

In attesa di leggere i prossimi aggiornamenti e il testo del decreto, si consiglia di procedere al deposito di Attestato di Prestazione energetica in corso di svolgimento.

CARLO PAGLIAI, Ingegnere urbanista, esperto in materia di conformità urbanistica negli atti notarili e commerciabilità degli immobili

CONTATTINEWSLETTERVIDEO

Articoli recenti

Questo articolo ha 0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *